menù

welcome!

Benvenuti nel Guestbook dello Skiantos FunCoolClub! Se avete voglia di vomitare parole, sparare cazzate, e lasciare un segno tangibile della vostra indiscussa fede e totale abnegazione alla DEMENZA, non dovete far altro che clikkare qui a fianco su "fatemi esprimere" e mettere in fila (se ci riuscite) qualche pensiero di senso compiuto.

archivio

2014 (63)
2013 (2)
2012 (17)
2011 (17)
2010 (21)
2009 (50)
2008 (29)
2007 (43)
2006 (206)
2005 (330)

  • guestbook
  • fatemi esprimere
Sei uno Skianto!
Ciao Freak, chissà se hai avuto risposte a tutte le tue domande... rimani con noi!
20/04/2014 10.44.41
 
Serata oltremodo bellissima
Grazie a tutti per la bellissima serata di ieri ... tutti bravi ma menzione speciale a Pia Tuccitto, al cantante di Paese Scarpa e soprattutto all'immensa chitarra del grande Dandy Bestia... un urlo potente antisfiga che certamente Freak ha sentito!! Mi iscrivo a We Love Freak a scatola chiusa. VVB.
17/04/2014 11.13.07
 
IERI 16 APRILE 2014
Ciao amico mio, oggi sono i tuoi 60 !!!!! Mamma mia che numero, sarebbe stato bello riderci sopra e prenderci un poco in giro, come sempre si faceva quando ci sentivamo, per ripetere poi la stessa cosa il 7 agosto. Ieri sera sono andato a vedere al Lumiere il tuo film Freakbeat e prima hanno proiettato il filmato del primo concerto Skiantos. C’erano Mario, Andrea e Loris era il 1978, gli anni delle sfondate, l’inizio di quella che sembrava solo una gran cagata e invece………….. Per quasi due ore siamo stati di nuovo insieme e avrei voluto entrare nello schermo, come nel film di Woody Allen La rosa purpurea del Cairo, ma li è il protagonista che esce dallo schermo, per poterti abbracciare e poter ritrovare ancora quella sintonia antica quel legame profondo nato nel cortile e nelle strade attorno a casa nostra. Visto che tu non mi puoi sentire, poi non si sa mai se esiste la reincarnazione che tanto ti affascinava, in fondo scrivo a me stesso, lo so benissimo, ma sai dentro di me tu ci sei e ci sarai sempre, quindi………….. Il film, dolce e struggente, mi ha spezzato il cuore quando tu racconti a tua figlia, a questa ragazzina che ha interpretato dolcemente il ruolo di Margherita, che un giorno di tanti anni fa in centro a Bologna tu con capelli lunghi e vestito alla tua maniera, hai incontrato i tuoi genitori e loro hanno fatto finta di non vederti. Questa cosa me l’avevi già raccontata, ma risentirla accompagnata dalla tua frase: …… sai Margherita, capire che i tuoi genitori si vergognano di te non è molto gratificante, non ti da una gran fiducia in te stesso……………. Vorrei scriverti e dirti tante cose, ma sarebbe inutile, le conosci e sono dentro di noi. Come sempre poi si dice, dovevamo vederci di più, dovevamo cercarci di più, siamo rimasti a lungo lontani e non possiamo più rimediare, ma una cosa è certa siamo stati sempre legati da una invisibile e sottile linea e così sarà. Oggi c’è un concerto per festeggiare il tuo compleanno, non so se andrò, sono indeciso, vedremo………………. e poi tu non ci sei………….!!!! Ti voglio bene fratello. Andyfuzz (così mi hai chiamato nel tuo primo libro )
17/04/2014 9.47.23
 
Festa "di" Freak? Ci saro'!
Dato che sbarbina vecchia fa buon brodo, non manchero' all'evento dannatamente imperdible di mercoledi' 16. F****** a tutti!
13/04/2014 15.12.23
 
Sono sempre i peggiori che se ne vanno
Venerdì sera pizza con gli amici: "Hai sentito" "Si ho sentito" "Sono sempre i peggiori che se ne vanno" "Eh, credo che questa gli sarebbe proprio piaciuta"
07/04/2014 18.28.25
 
Non ho mai capito
Non ho mai capito che tipo eri. Adesso ho capito un po ma é abbastanza. Grazie e arrivederci Freak. Ora e sempre largo all'avanguardia.
05/04/2014 18.04.55
 
Ciao
Ciao ragazzo fai impazzire Dio ..
11/03/2014 18.58.21
 
Arrivederci Freak
Avevi ragione tu: non c'è gusto in Italia ad essere intelligenti! Di sti tempi poi ... Ci mancano le tue sagaci cazzate, ma ci rimane tutto quello che hai fatto! Ciao Freak!
07/03/2014 0.41.45
 
Ciccioni e polli
I ciccioni (quelli che alla mia ragazza piacciono così...) se ne vanno sempre troppo presto, lasciando soli noi polli a becchettare il solito mangime (musicale e non)... Però mi sono troppo divertito e continuerò a farlo, da dentro il mio tunnel arredato! Adesso vado a pestare due tranvieri... Ciao Freak, grazie!
02/03/2014 12.46.31
 
Dedica
Niente. Volevo solo dirvi che ho dedicato la mia ("seria") tesi di dottorato in ingegneria informatica a Roberto Antoni, alla sua poesia ed ai suoi testi. Sono il primo a farlo? Magari sì... Apprezzo anche le sue produzioni mature (Doppia dose, Sogno improbabile, Dio ci deve delle spiegazioni). Trovo molti più spunti filosofici in una singola canzone di Antoni che in dieci edizioni di San Remo. In attesa che la critica italiana si accorga finalmente del valore degli Skiantos, mi godo spudoratamente questa condizione di "apprezzatore di un qualcosa che pochi apprezzano". Godo ogni volta che sento dire "Freak Antoni chi?" Insomma, godo del non far parte del pubblico-di-merda. Magari un giorno smetteranno anche di ingabbiarli nella trita etichetta di "mitici", incensante ma limitante allo stesso tempo. Pericle
01/03/2014 15.48.37
 
Ciao Freak
mi hai fatto ridere con gusto, pensare, sentire intelligente e poi parte di un pubblico di merd* ! Largo all'avanguardia!! Ho conservato per anni il tuo autografo dopo un concerto a Corsico finché non si è sciolto (era ad azione dissolvente!). Mi mancherai.
27/02/2014 10.35.10
 
Meraviglioso
Mi mancano i vostri live... Ma in settimana vado a trovare il bestia-testoni )))) anzi è lui che viene dalle mie parti!!! Dai Franklin alza il culo e vieni a salutare il Pier!!))
23/02/2014 15.42.37
 
Nome&Cognome
Anno
Titolo
Messaggio
Email:
   
This Is CAPTCHA Image
Scrivi i caratteri che vedi riprodotti nell'immagine (Case sensitive)
 
MERDA D’ARTISTA
Ispirata e dedicata a Piero Manzoni – geniale pittore milanese che anticipò, con la sua critica contro la mercificazione dell’arte, la discussione sul trionfo commerciale della Pop Art, dichiarando in sostanza che, avendo alle spalle un ottimo manager / gallerista / promoter, qualsiasi creativo può vendere qualunque cosa, compresi i propri escrementi! Infatti Manzoni inscatolò provocatoriamente le proprie feci (o dichiarò di averlo fatto!), costruendo – come volevasi dimostrare – un feticcio, un’icona che attualmente è contesa dai più importanti e famosi musei di tutto il mondo.

I cinque (ir) responsabili